Formazione finanziata

HomeFormazione finanziata

formazione-finanziata

I Fondi interprofessionali Nazionali per la Formazione Continua sono organismi paritetici, costituiti dalle organizzazioni datoriali e organizzazioni di rappresentanza sindacale maggiormente rappresentative sul piano nazionale, attraverso specifici Accordi Interconfederali. I Fondi non hanno fini di lucro ed hanno lo scopo di finanziare la formazione continua delle imprese associate per tutti i settori economici dell’industria, dell’agricoltura, del terziario e dell’artigianato.

Con l’istituzione dei Fondi Interprofessionali si realizza quanto previsto dalla Legge 388/2000, consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS (il cosiddetto “Contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) alla formazione dei propri dipendenti, senza alcun costo per l’impresa e in qualsiasi momento. Pertanto, i datori di lavoro possono chiedere all’INPS di trasferire il contributo ad uno dei Fondi Interprofessionali, che provvederà a finanziare le attività formative per i lavoratori delle imprese aderenti.

Gli obiettivi del Fondo sono:

  • Finanziare attività formative per i lavoratori delle imprese aderenti a livello aziendale, territoriale, settoriale, e/o tematico sia di tipo obbligatorio (sicurezza D.lgs 81/08, privacy ecc…) si di tipo non obbligatorio (qualità, ambiente, organizzazione, motivazione ecc…)
  • Le attività possono essere realizzate in aula, durante il lavoro o/e in fad (a distanza)
  • Si possono finanziare attività consulenziali complementari alla formazione o alle esigenze aziendali