BASILICATA: PO FSE 2014-2020 Bonus alle Imprese per l’assunzione di giovani laureati e diplomati

HomeGenericoBASILICATA: PO FSE 2014-2020 Bonus alle Imprese per l’assunzione di giovani laureati e diplomati

Tempistica: Le domande possono essere presentate entro il 31/12/2018

Territorio di riferimento: Regione Basilicata

Oggetto: Incentivi per favorire l’occupazione di giovani laureati e diplomati

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le imprese/i datori di lavoro con almeno una sede operativa in Basilicata.

Soggetti destinatari: Giovani in possesso dei seguenti requisiti:
1. Avere un’età compresa tra i 18 e i 34 anni;
2. Essere residente in un comune della Basilicata;
3. Essere in stato di disoccupazione
4. Essere in possesso del diploma di qualifica professionale triennale o del diploma di istruzione secondaria di secondo grado o del diploma di laurea (anche triennale) e/o con dottorato di ricerca.
Se l’assunzione comporta un incremento occupazionale netto e l’impresa intende fruire oltre i limiti del regolamento “de minimis” il destinatario di cui sopra deve trovarsi in una delle seguenti condizioni:

  • essere privo di impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi
  • essere una persona con disabilità.

Progetti finanziabili: Sono finanziate le assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche parziale, purchè non inferiore al 50% dell’orario normale di lavoro stabilito dal CCNL.
Il bonus spetta per le assunzioni con contratto a tempo indeterminato, compreso l’apprendistato professionalizzante, ad esclusione dei:

  • contratti di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore
  • contratti di apprendistato di alta formazione e ricerca
  • contratti in regime di somministrazione
  • contratti di lavoro domestico
  • contratti di lavoro intermittente
  • prestazioni di lavoro accessorio

Retroattività: No

Agevolazioni: Importo del bonus:

– € 8.000,00 per due annualità per ogni assunzione a tempo pieno e indeterminato di giovani in possesso di diploma di qualifica professionale triennale o del diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
– € 10.000,00 per due annualità per ogni assunzione a tempo pieno e indeterminato di giovani donne in possesso di diploma di qualifica professionale triennale o del diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
– € 10.000,00 per due annualità per ogni assunzione a tempo pieno e indeterminato di giovani laureati;
– € 12.000,00 per due annualità per ogni assunzione a tempo pieno e indeterminato di giovani donne laureate;
– € 12.000,00 per due annualità per ogni assunzione a tempo pieno e indeterminato di giovani laureati che hanno conseguito un dottorato di ricerca.

Regime di aiuto: de minimis o in esenzione. L’impresa sceglie il regime di aiuti in base alla caratteristica del lavoratore e alla convenienza.
Numero dei bonus concedibili. Il numero dei bonus occupazionali che può essere concesso è proporzionale al numero di dipendenti a tempo indeterminato:

  • impresa da 0 a 10 dipendenti può richiedere fino a 2 bonus;
  • l’impresa con più di 10 e meno di 50 dipendenti può richiedere fino a 5 bonus;
  • impresa con più di 50 dipendenti e meno di 250 dipendenti può richiedere fino a 10 bonus il cui 50% deve essere riservato all’assunzione di giovani laureati;
  • impresa con più di 250 dipendenti può richiedere fino a 15 bonus il cui 50% deve essere riservato all’assunzione di giovani laureati.

Qualora il numero di assunzioni incentivate sia dispari, l’impresa con più di 50 dipendenti deve riservare l’unità in più al giovane laureato. Nel caso di una sola assunzione a tempo determinato pieno, l’impresa con più di 50 dipendenti può richiedere il bonus per l’assunzione del giovane laureato.

L’impresa/il datore di lavoro può richiedere l’aiuto alla formazione per ogni assunzione incentivata.

  • In caso di regime de minimis l’intensità dell’aiuto è pari al 100% dei costi ammissibili
  • Nel caso di regime di esenzione l’intensità può coprire fino al massimo del 50% dei costi di frequenza, elevabile fino al 70% nei seguenti casi:
    – se beneficiaria è una media impresa, aumento di 10 punti percentuali
    – se beneficiaria è una piccola impresa, aumento di 20 punti percentuali
    – se il destinatario è un lavoratore disoccupato da oltre 24 mesi o un lavoratore con disabilità, aumento di 10 punti percentuali.

Importo massimo riconoscibile: € 4.000,00 parametrato su un numero non superiore a 200 ore di corso.

Documentazione:

  • Copia del documento d’identità del datore di lavoro
  • Copia del documento d’identità e curriculum vitae del destinatario

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.