CALABRIA: Misura di sostegno per lo sviluppo delle reti infrastrutturali per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica

HomeGenericoCALABRIA: Misura di sostegno per lo sviluppo delle reti infrastrutturali per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica

Tempistica: Le domande possono essere presentate entro il 25/10/2018

Territorio di riferimento: Regione Calabria

Oggetto: Sostenere la costruzione di una rete infrastrutturale di ricarica elettrica, nell’ambito del PNIRE-Piano Nazionale Infrastrutturale per la Ricarica di Veicoli alimentati ad Energia Elettrica.

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le Imprese di ogni dimensione, in forma singola o associata, anche titolari di autorizzazione amministrativa all’esercizio di un Impianto Carburanti ovvero Concessionari di aree di servizio autostradali.

Progetti finanziabili: Le tipologie di operazioni ammissibili attengono alla realizzazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli alimentati ad energia elettrica in area pubblica o privata ad accesso pubblico o presso impianti distributori di carburanti

Spese ammissibili: Sono ammesse a contributo le seguenti voci di spesa:

  • Progettazione dei siti di ricarica;
  • Acquisto e l’installazione degli impianti (comprensivo delle opere necessarie alla messa in opera, alla sua funzionalità e alla messa in esercizio in conformità alla normativa tecnica vigente);
  • Campagna di comunicazione mirata all’informazione all’utenza per quanto riguarda il servizio offerto.

Il valore complessivo delle spese riconducibili alla lett. b) non è inferiore al 70% del valore totale delle spese ammissibili a contributo

Retroattività: No. Le spese sono ammissibili dal giorno successivo alla data di firma della convenzione

Agevolazioni:

TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE: Contributo a fondo perduto
INTENSITA’ AGEVOLAZIONE:

a) 35% del totale delle spese ammissibili nel caso di impianti che utilizzano una ricarica “Normal Power” (lenta/accellerata);

b) 50% del totale delle spese ammissibili nel caso di impianti che utilizzano una ricarica “High Power” (veloce).

IMPORTO MASSIMO CONCEDIBILE: € 200.000,00
REGIME DI AIUTO: De minimis.

Documentazione:

  • Elenco delle eventuali autorizzazioni, concessioni e permessi da acquisire per la realizzazione dell’opera;
  • copia del documento di identità (F/R) del regale rappresentante dell’imprese / associazione o del capofila;
  • copia dei bilanci approvati relativi agli ultimi due esercizi finanziari approvati, in caso di progetto presentato in forma associata vanno prodotti quelli di tutte le imprese componenti la compagine proponente;
  • copia delle ultime tre dichiarazioni dei redditi precedenti la data di presentazione della domanda, corredate dai relativi bilanci di verifica redatti secondo le disposizioni normative vigenti (per le imprese non obbligate alla redazione del bilancio);
  • situazione economica e patrimoniale del periodo, per le imprese che, alla data di presentazione della domanda, non abbiano ancora chiuso il primo bilancio;
  • dichiarazione d’impegno a garantire la gestione, la manutenzione delle opere realizzate, la destinazione d’uso e l’inalienabilità del bene per un periodo non inferiore ad anni 5 dalla data di attivazione delle opere realizzate.

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.