CALABRIA: PSR 2014-2020 Pacchetto Giovani

HomeGenericoCALABRIA: PSR 2014-2020 Pacchetto Giovani

Tempistica: Le domande devono essere presentate entro il 22/10/2018

Territorio di riferimento: Regione Calabria

Oggetto: Incentivare il primo insediamento in agricoltura di imprenditori agricoli giovani e professionalizzati, nonché il successivo sviluppo del loro progetto imprenditoriale a valere sulle risorse previste per le seguenti Misure/Interventi:

  • Misura 06 “Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese”
    – Intervento 6.01.01 “Aiuto all’avviamento condotto da giovani agricoltori”
  • Misura 04 “Investimenti in immobilizzazioni materiali”
    – Intervento 04.01.02 “Investimenti in aziende agricole in cui si insedia un giovane agricoltore”
    – Intervento 04.01.03 “Investimenti per la gestione della risorsa idrica da parte delle aziende”

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda i giovani agricoltori che:
– si insediano per la prima volta in una azienda agricola, in forma singola (ditta individuale) o societaria (società di persone, società di capitale e cooperative agricole di conduzione);
– hanno un’età compresa fra i 18 anni e i 40 anni, intesi come i 41 anni non compiuti.
Possono presentare domanda di sostegno, anche coloro che abbiano già partecipato al Pacchetto Giovani 2016 di cui al DDG n. 7516 del 29/06/2016 e la cui domanda sia stata regolarmente istruita dalla Regione ma sia risultata non ricevibile, non ammissibile o non finanziabile.
Il giovane non deve aver ricevuto:
– un sostegno a valere sulla misura 6.2 del PSR 2014-2020;
– un sostegno nell’ambito del bando per l’insediamento dei giovani in agricoltura di ISMEA

Progetti finanziabili:
MISURA 06 “SVILUPPO DELLE AZIENDE AGRICOLE E DELLE IMPRESE”
Viene finanziato il primo insediamento in agricoltura di un giovane come capo dell’azienda agricola.

MISURA 04 “INVESTIMENTI IN IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI”
Intervento 04.01.02 “Investimenti in aziende agricole in cui si insedia un giovane agricoltore”
Sono ammissibili al sostegno gli investimenti che soddisfano obiettivi di miglioramento della competitività aziendale e della sostenibilità dei processi produttivi attraverso:

  • la razionalizzazione e l’efficientamento nell’utilizzo dei fattori produttivi, ivi inclusi i fattori strutturali ed infrastrutturali;
  • l’uso sostenibile dei suoli;
  • l’introduzione di miglioramenti fondiari, tecnologici e di colture e pratiche agronomiche migliorative;
  • il miglioramento delle condizioni fitosanitarie delle colture arboree attraverso l’uso di materiale certificato prodotto in ambiente controllato;
  • l’introduzione di miglioramenti strutturali, tecnologici e logistici per il mantenimento qualitativo del prodotto e della trasformazione e per la commercializzazione e vendita del prodotto aziendale;
  • il miglioramento della qualità delle produzioni agricole.

Intervento 04.01.03 “Investimenti per la gestione della risorsa idrica da parte delle aziende”
Gli investimenti ammissibili nell’ambito dell’intervento devono mirare:

  • alla razionalizzazione ed al controllo dell’uso della risorsa idrica a fini irrigui (sia in termini di fonti e sistemi di approvvigionamento che di riduzione dei consumi);
  • a migliorare l’adattamento degli effetti dei cambiamenti climatici nell’utilizzo della risorsa idrica.

In ogni caso, i contatori per la misurazione del consumo di acqua, se non sono già presenti, devono essere obbligatoriamente.
Nel caso di ammodernamento di impianti, la relazione tecnico-economica deve dimostrare:
– un risparmio minimo superiore al 5% nel caso di investimenti di ammodernamento di sistemi/impianti già efficienti (impianti a basso volume);
– un risparmio minimo superiore al 15% nel caso di ammodernamento dei sistemi irrigui per aspersione.
Nel caso di riconversione irrigua, la relazione tecnico-economica deve dimostrare:
– un risparmio minimo superiore al 25% nel caso di riconversione da sistemi di sommersione, infiltrazione laterale, scorrimento ed aspersione verso sistemi di irrigazione localizzata o aspersione a basso volume.

Spese ammissibili:
MISURA 04 “INVESTIMENTI IN IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI”

Intervento 04.01.02 “Investimenti in aziende agricole in cui si insedia un giovane agricoltore”
Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:
A. miglioramento fondiario:

  • spese collegate alla produzione agricola e zootecnica, compresa la costruzione di stalle e ricoveri per animali, alla conservazione del suolo, alla protezione delle colture, alla protezione degli allevamenti e delle dotazioni aziendali;
  • spese collegate all’adozione di sistemi di difesa volti a proteggere le coltivazioni dai danni derivanti dagli animali selvatici e a proteggere gli allevamenti dall’azione dei predatori;

B. costruzione, acquisizione, ristrutturazione/miglioramento/ampliamento di fabbricati per la lavorazione, trasformazione, immagazzinamento e commercializzazione dei prodotti agricoli e dell’allevamento provenienti dall’attività aziendale;
C. Acquisto di nuovi macchinari e attrezzature per lo svolgimento delle attività agricole e per la trasformazione/lavorazione/commercializzazione delle produzioni aziendali;
D. realizzazione e razionalizzazione di strutture ed impianti per lo stoccaggio ed il trattamento dei reflui provenienti dall’attività aziendale, comprese le strutture realizzate con tecnologie in grado di ridurre le emissioni di gas a effetto serra;
E. acquisizione di hardware finalizzati all’adozione di tecnologie dell’informazione e comunicazione (TIC) al commercio elettronico (e-commerce);
F. attrezzature finalizzate alla riduzione dell’impatto ambientale dell’agricoltura mediante la conservazione del suolo (agricoltura conservativa) e la salvaguardia della biodiversità agricola/zootecnica;
G. impianti per il trattamento delle acque di scarico aziendali derivanti dall’attività di trasformazione aziendale;
H. investimenti per l’efficientamento energetico (isolamento termico degli edifici, razionalizzazione/efficientamento e/o sostituzione dei sistemi di riscaldamento, condizionamento, alimentazione elettrica, forza motrice e illuminazione, impianti ed attrezzature funzionali al contenimento dei consumi energetici;
I. spese generali collegate agli investimenti ai punti da A ad H, come onorari per professionisti e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità. Le spese generali, inclusi gli studi di fattibilità, sono ammesse nel limite del 9% della spesa totale ammissibile dell’intervento agevolato
J. acquisizione di software finalizzati all’adozione di tecnologie dell’informazione e comunicazione (TIC) al commercio elettronico (e-commerce);
K. acquisto di terreni nella misura massima del 10% del valore complessivo dell’investimento ammissibile, ad esclusione del costo di acquisto del terreno e delle spese generali di cui alla precedente lettera l).

Intervento 04.01.03 “Investimenti per la gestione della risorsa idrica da parte delle aziende
Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:
A. modalità alternative di approvvigionamento idrico rispetto al prelievo di acque sotterranee, con conseguente risparmio di risorsa irrigua;
B. razionalizzazione dell’uso della risorsa irrigua e conseguente risparmio della stessa (raccolta e stoccaggio delle acque, rispristino elementi strutturali per miglioramento efficienza e funzionalità e sicurezza dei sistemi, recupero e trattamento acque reflue aziendali, reti aziendali per la distribuzione e l’utilizzazione dell’acqua, ivi inclusi i nuovi impianti di irrigazione e miglioramento degli esistenti, sistemi per la misurazione, il controllo, il telecontrollo e l’automazione);
C. acquisizione di hardware finalizzati all’adozione di tecnologie dell’informazione e comunicazione (TIC) strettamente connessi alla gestione efficiente ed al risparmio della risorsa idrica utilizzata per fini irrigui;
D. spese generali collegate agli investimenti da A a C, come onorari per professionisti e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità. Le spese generali, inclusi gli studi di fattibilità, sono ammesse nel limite del 9% della spesa totale ammissibile dell’intervento agevolato. Nell’ambito del limite del 9%, le spese tecniche necessarie alla progettazione dell’investimento non potranno superare il 6%;
E. acquisizione di software finalizzati all’adozione di tecnologie dell’informazione e comunicazione (TIC) strettamente connessi alla gestione efficiente ed al risparmio della risorsa idrica utilizzata per fini irrigui.

Retroattività: NO

Agevolazioni:

MISURA 06 “SVILUPPO DELLE AZIENDE AGRICOLE E DELLE IMPRESE”
Il premio all’insediamento è fissato in € 50.000,00 per le aziende localizzate nelle zone caratterizzate da vincoli naturali (zone montane e svantaggiate) ed in € 40.000,00 nelle altre zone.

MISURA 04 “INVESTIMENTI IN IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI”
L’importo massimo ammissibile del piano aziendale è pari a 200.000,00 €.
Il sostegno è erogato come contributo pubblico in conto capitale, calcolato in percentuale sulla spesa ammissibile.
L’aliquota del sostegno è:

Per l’intervento 4.1.2:

  • 70% del costo dell’investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle zone montane e svantaggiate
  • 60% del costo dell’investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle altre zone;
  • 50% nel caso di investimenti che riguardano la trasformazione, la commercializzazione e lo sviluppo dei prodotti agricoli di cui all’Allegato 1 del Trattato, (ad eccezione dei prodotti della pesca, non ammissibili al sostegno del PSR).

Per l’intervento 4.1.3:

  • 70% del costo dell’investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle zone montane e svantaggiate
  • 60% del costo dell’investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle altre zone.

Documentazione:

  • Copia del documento d’identità del soggetto richiedente
  • Preventivi di spesa

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione,