IperAmmortamento, Legge di Bilancio 2019

HomeGenericoIperAmmortamento, Legge di Bilancio 2019
 1

 IperAmmortamento: tutte le news

Tempistica: Le domande possono essere presentate entro il 31/12/2019

Territorio: Nazionale

Oggetto: La legge di bilancio 2019 al fine di favorire processi di trasformazione tecnologica e digitale secondo il modello « Industria 4.0 » ha prorogato l’agevolazione dell’iper ammortamento, ma con alcune modifiche rispetto al 2018.

Soggetti proponenti: Sono ammessi all’agevolazione unicamente i titolari del reddito d’impresa.

Progetti finanziabili: Sono agevolabili:
1. Gli investimenti in macchine intelligenti interconnesse, il cui elenco è riportato nell’Allegato 1 in calce alla Scheda Bando;
2. I software elencati nell’Allegato 2 in calce alla Scheda Bando integrati dalle ulteriori disposizioni previste dalla Legge di Bilancio 2018:

  • Sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce;
  • Software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D e realtà aumentata;
  • Software, piattaforme, e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica, con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio.

Retroattività: In base a quanto disciplinato nella Legge di Bilancio 2019 l’iper ammortamento potrà essere applicato anche per gli investimenti effettuati entro:

  • il 31 dicembre 2019; 
  • il 31 dicembre 2020 a condizione che entro la data del 31 dicembre 2019 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Agevolazioni: A partire dal 1/01/2019 la maggiorazione del costo di acquisizione degli investimenti si applica con le diverse misure indicate nella seguente tabella: 

MISURA

INVESTIMENTI

170%

fino a 2,5 milioni di €

100%

compresi tra 2,5 e 10 milioni di €

50%

compresi tra 10 e 20 milioni di €

0%

sulla parte di investimento eccedente il limite di 20 milioni di €

Non si ha diritto a nessuna maggiorazione, invece, sulla parte di investimenti complessivi eccedenti il limite di € 20.000.000,00
Confermata la maggiorazione del 40% per gli investimenti in beni immateriali connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0 (si veda a riguardo l’Allegato 1 in calce alla scheda bando) Per i soggetti che fruiscono dell’iperammortamento.
Attenzione va prestata al fatto che la maggiorazione non si applicherà agli investimenti che beneficiano della precedente versione dell’iper-ammortamento

Documentazione: 

  • Visura camerale aggiornata;
  • Fatture acquisto beni;
  • Dichiarazione legale rappresentante e perizia tecnica giurata rilasciata da un perito industriale o ingegnere che attestino che il bene in questione rientra nell’elenco dei beni agevolabili e che il bene sia interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o fornitura.

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata, ai fini della progettazione.