LAZIO: Premio Idea Innovativa – La nuova imprenditorialità al femminile

HomeGenericoLAZIO: Premio Idea Innovativa – La nuova imprenditorialità al femminile

Tempistica: La domanda di partecipazione, dovrà essere inviata a partire dal giorno 27 novembre 2017 ed entro il 13 gennaio 2018

Territorio di riferimento: Regione Lazio – Provincia di Roma

Oggetto: Premiare l’idea imprenditoriale al femminile maggiormente innovativa e competitiva.

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese femminili operanti a Roma e Provincia e più dettagliatamente:

  • imprese individuali con titolare donna;
  • società di persone in cui il numero di donne socie rappresenti almeno il 60% dei componenti la compagine sociale;
  • società cooperative in cui il numero di donne socie rappresenti almeno il 60% dei componenti la compagine sociale;
  • società di capitali in cui le donne detengano almeno i due terzi delle quote di capitale e costituiscano almeno i due terzi del totale dei componenti dell’organo amministrativo;
    che risultino iscritte presso la Camera di Commercio di Roma e in possesso dei seguenti requisiti:
  • denuncia di inizio attività;
  • regolare versamento del diritto annuale.

Progetti finanziabili: Il premio sarà assegnato all’impresa femminile il cui progetto si sarà distinto per l’originalità dell’attività svolta e/o per l’innovatività del processo produttivo, del prodotto o del servizio offerto, degli strumenti di commercializzazione e di assistenza alla clientela.
Viene finanziata la realizzazione del miglior progetto imprenditoriale in ciascuno dei seguenti quattro settori: agricoltura, artigianato, commercio, industria.

Spese ammissibili: Sono considerate ammissibili le seguenti categorie di spesa:
1) Impianti generali e spese di ristrutturazione dei locali destinati allo svolgimento dell’attività;
2) Macchinari e attrezzature (compreso hardware) e beni strumentali direttamente pertinenti alla realizzazione del progetto;
3) Spese per materiali di prova, realizzazione di prototipi e collaudi finali;
4) Registrazione di brevetti internazionali;
5) Infrastrutture di rete e collegamenti (incluse delle spese di software e hardware), consulenze ed altri servizi tecnologici e manageriali, nel limite del 20% del costo totale del progetto;
6) Costo del personale dipendente o a contratto o altra tipologia prevista dalla legge, dedicato in via esclusiva all’elaborazione e allo sviluppo del progetto innovativo, nei limiti del 20% del costo totale dello stesso;
7) Azioni di marketing e comunicazione relative al progetto nei limiti del 10% del costo totale del progetto.

Retroattività: No

Agevolazioni: Il premio è costituito, per ciascuna impresa vincitrice, da un contributo in conto capitale pari al 50% delle spese riconosciute ammissibili. Contributo massimo: € 5.000,00. Regime di aiuto: de minimis.

Documentazione:

  • Visura camerale aggiornata;
  • Illustrazione analitica del progetto innovativo che si intende realizzare corredata dal relativo piano finanziario;
  • Fotocopia leggibile del documento d’identità del Legale Rappresentate.

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.