LAZIO: Torno Subito Gusto 2017

HomeGenericoLAZIO: Torno Subito Gusto 2017

Tempistica: Le domande possono essere presentate dal giorno 20/11/2017 al giorno 13/12/2017

Territorio di riferimento: Regione Lazio

Oggetto: Torno Subito Gusto mira alla promozione di progetti finalizzati al miglioramento e alla valorizzazione delle competenze delle giovani generazioni nell’ambito del settore enogastronomico.

Soggetti proponenti: I soggetti ammessi a presentare proposte sono i cittadini, italiani e stranieri, residenti e/o domiciliati nel Lazio da almeno 6 mesi, disoccupati, inoccupati o titolari di partita IVA il cui reddito dell’anno 2017 è inferiore a 4.800 euro, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, con i seguenti requisiti:
– studenti universitari;
– laureati;
– studenti e diplomati delle scuole ad alta specializzazione tecnologica riconosciuti come “Istituti Tecnici Superiori”;
– diplomati;
– aver compiuto 18 anni al momento della presentazione della proposta ed aver concluso negli anni 2014, 2015, 2016, 2017 il percorso triennale di IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) – “Operatore addetto alla ristorazione” – indirizzo “Preparazione pasti” ed indirizzo “Servizi sala e bar” realizzato presso istituti con sede in regione Lazio.
Inoltre, al momento dell’avvio del progetto e per tutta la durata dello stesso il destinatario ammesso a finanziamento non dovrà avere in corso tirocini, dottorati retribuiti o altri progetti finanziati con fondi comunitari o nazionali .

Progetti finanziabili: Torno Subito Gusto è destinato a proposte progettuali a valere sulle tematiche riguardanti la cucina e l’enogastronomia.
Questa Linea è suddivisa in due sezioni:
– sezione Formazione;
– sezione Work Experience

Sezione formazione
Prevede, al di fuori della regione Lazio, la frequenza di master universitari, master erogati da altri enti pubblici o privati, corsi di specializzazione o corsi di formazione erogati da soggetti pubblici o privati della durata minima di 80 ore medie mensili sui temi della cucina e dell’enogastronomia. Le mensilità vengono calcolate facendo riferimento alla data di inizio e alla data di conclusione del percorso formativo (la durata minima è pari ad un 1 mese; la durata massima è pari a 12 mesi).

Sezione Work Experience
Prevede, al di fuori della regione Lazio, un’esperienza in ambito lavorativo (training on the job, work experience) per un periodo di permanenza da 3 mesi a 6 mesi.
I proponenti potranno presentare progetti articolati in due fasi principali:

FASE 1 – da svolgere fuori dal territorio della regione Lazio, in altre regioni italiane, Paesi UE, altri Paesi Europei ed extra europei, finalizzata ad acquisire maggiori conoscenze, competenze e abilità professionali attraverso un’attività formativa (frequenza di corsi di specializzazione, corsi di alta formazione e master) o un’esperienza in ambito lavorativo (stage, training on the job) da svolgere presso un Soggetto ospitante-partner che può essere un’ università, ente di ricerca, organizzazione, pubblica o privata, già individuata in fase di presentazione della domanda.

FASE 2 – da svolgere obbligatoriamente nel territorio della regione Lazio, finalizzata al reimpiego delle competenze acquisite nella Fase 1, attraverso tirocini presso un Soggetto ospitante-partner che potrà essere:

  • un’organizzazione pubblica o privata, profit o non profit già individuata in fase di presentazione della domanda.

Spese ammissibili: Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

FASE 1:
– acquisto di corsi di formazione o master (da documentare a costi reali);

– indennità mensile, per esperienza di work experience fuori dalla Regione Lazio;

– assicurazione sanitaria, consigliata per i paesi extraeuropei (da documentare a costi reali);

– costo per le pratiche di visto per i Paesi in cui è richiesto (da documentare a costi reali);

– polizza fideiussoria;

– servizi di assistenza e accompagnamento, per persone con comprovata disabilità da documentare a costi reali (sono esclusi i costi per l’acquisto di apparecchiature, ausili, carrozzine, protesi; per tali beni è riconosciuto il solo costo di noleggio);

– rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggio secondo il metodo di calcolo indicato nella metodologia dei costi standard

FASE 2:
a) indennità mensile, per esperienza in ambito lavorativo.

Retroattività: No

Agevolazioni: Per ciascun progetto saranno finanziate le spese con i seguenti importi:

FASE 1:
– acquisto di corsi di formazione o master:

  • € 7.000,00 per corsi della durata tra 1 e 6 mesi;
  • € 12.000,00 per corsi della durata tra 6 mesi e 1 giorno e 12 mesi;

– indennità mensile, per esperienza di work experience fuori dalla Regione Lazio pari a 800,00 lordi al mese;
– assicurazione sanitaria sino ad un massimo di 500 euro, consigliata per i paesi extraeuropei;
– costo per le pratiche di visto sino ad un massimo di € 500,00 euro per i Paesi in cui è richiesto;
– polizza fideiussoria fino al 3% dell’importo garantito rilasciata da banche, assicurazioni o da intermediari finanziari iscritti negli elenchi;
– servizi di assistenza e accompagnamento, sino ad un massimo di € 8.000,00 euro per persone;
– rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggio secondo il metodo di calcolo indicato nella metodologia dei costi standard.

FASE 2:
a) indennità mensile, per esperienza in ambito lavorativo, pari a 800 euro lordi.

Documentazione:

  • Lettera di adesione del Soggetto ospitante-partner fuori dalla regione Lazio;
  • Preventivo/Documentazione Master o Corso di formazione;
  • Lettera di adesione del Soggetto ospitante-partner nella regione Lazio;
  • Attestazione ISEE 2017 (relativa ai redditi 2016) rilasciata da un CAF o da altro soggetto abilitato;
  • Preventivo della polizza sanitaria (consigliata per progetti con fase fuori regione in paesi extra UE);
  • Preventivo del costo del visto per i paesi ove è previsto.

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.