LIGURIA: PSR 2014-2020 – Ripristino dei terreni agricoli e del potenziale agricolo di produzione danneggiato

HomeGenericoLIGURIA: PSR 2014-2020 – Ripristino dei terreni agricoli e del potenziale agricolo di produzione danneggiato

Tempistica: Le domande possono essere presentate entro il 31/03/2017

Oggetto: Il presente atto disciplina i criteri e le modalità per la presentazione delle domande di sostegno semplificate, in attuazione del tipo di intervento 5.2 “Investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale di produzione danneggiato”, prevista dal Programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Liguria.

Territorio di riferimento: Regione Liguria

Soggetti proponenti.

  • Imprese agricole singole e associate;
  • Comuni singoli o associati per quanto riguarda le infrastrutture di loro proprietà o gestione;
  • Consorzi di bonifica e consorzi di miglioramento fondiario.

Progetti finanziabili e spese ammissibili: Questo tipo di intervento sostiene gli investimenti necessari per ripristinare il potenziale agricolo di produzione danneggiato da:

  • avversità atmosferiche,
  • calamità naturali,
  • eventi catastrofici, escluse fitopatie e infezioni parassitarie,:

Sono considerati ammissibili esclusivamente i seguenti investimenti:
1. ricostruzione delle strutture aziendali, degli impianti e delle infrastrutture danneggiate, compresa la pulizia del terreno dai detriti;
2. ricostruzione delle strutture e delle infrastrutture danneggiate, qualora la ricostruzione sia meno costosa della riparazione;
3. acquisto di nuove macchine di analoghe caratteristiche, in sostituzione di quelle danneggiate, qualora l’acquisto sia meno oneroso della riparazione;
4. Spese generali connesse agli investimenti di cui sopra, effettivamente sostenute e rendicontate, entro i seguenti limiti:
a. 3% per i meri acquisti di macchine e attrezzature;
b. 6% negli altri casi.

Non sono ammissibili:
1. investimenti che riguardano il commercio al dettaglio;
2. le spese relative alle abitazioni, i costi di gestione, gli interessi passivi e le imposte, compresa l’IVA;
3. le spese relative a investimenti non conformi alle norme comunitarie, nazionali o regionali
4. le compravendite di terreni e fabbricati effettuate fra soggetti aventi interessi comuni
5. le spese per acquisto di materiale usato e di beni non durevoli (che non hanno durata pari almeno alla durata del vincolo di destinazione d’uso);
6. le perdite di reddito.

Il sostegno si applica solo ai danni non coperti dal piano assicurativo agricolo nazionale e altri strumenti di assicurazione anche privati.

Retroattività: Sono ammissibili le spese sostenute a decorrere dalla data in cui si è verificata la calamità naturale, l’avversità atmosferica o l’evento catastrofico

Agevolazioni: L’intensità dell’aiuto è pari all’80% della spesa ammissibile.
Le risorse finanziarie disponibili per il presente bando ammontano a euro 1.000.000.

Documentazione:

  • Visura camerale aggiornata;
  • Copia dell’atto costitutivo;
  • Copia fatture

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.