LOMBARDIA – Provincia Cremona: Bando “Voucher Digitali Impresa 4.0 – 2018” Misura B

HomeGenericoLOMBARDIA – Provincia Cremona: Bando “Voucher Digitali Impresa 4.0 – 2018” Misura B

Tempistica: Le domande devono essere presentate entro il 30/11/2018

Territorio di riferimento: Regione Lombardia – Provincia Cremona

Oggetto: Diffondere la “cultura digitale”, aumentare la consapevolezza delle imprese circa i benefici e le soluzioni offerte dalla digitalizzazione, sostenere economicamente iniziative in ottica Impresa 4.0 implementate dalle MPMI cremonesi

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le PMI aventi sede legale e/o operativa in provincia di Cremona.

Progetti finanziabili: Sono ammessi alle agevolazioni gli investimenti in ambiti tecnologici di innovazione digitale previsti nel piano governativo di “Industria 4.0” inseriti nell’Elenco 1 e nell’Elenco 2.

Elenco 1: utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016, n. 232 e s.m.i. inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

  • Soluzioni per la manifattura avanzata;
  • Manifattura additiva;
  • Realtà aumentata e virtual reality;
  • Simulazione;
  • Integrazione verticale e orizzontale;
  • Industrial Internet e IoT;
  • Cloud;
  • Cybersicurezza e business continuity;
  • Big Data e Analytics.

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1:

  • Soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”);
  • Software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on- field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.);
  • Sistemi di e-commerce;
  • Sistemi di pagamento mobile e/o via internet e fatturazione elettronica;
  • Sistemi EDI, electronic data interchange;
  • Geolocalizzazione;
  • Tecnologie per l’in-store customer experience;
  • System integration applicata all’automazione dei processi;
  • RFID, barcode, sistemi di tracking.

Spese ammissibili: Sono ammissibili esclusivamente spese relative ad una o più tecnologie tra quelle previste. In particolare sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:
a) consulenza relativa ad una o più tecnologie tra quelle elencate;
b) formazione riguardante una o più tecnologie tra quelle elencate;
c) investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto nel limite del 50% del totale della spesa prevista per il progetto.

Retroattività: Tutte le spese devono essere sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda e fino al 20/9/2019.

Agevolazioni: L’agevolazione prevede l’assegnazione di un contributo massimo di 10.000,00 Euro per azienda concesso a fondo perduto a copertura del 50% del valore delle spese sostenute e ammissibili al netto di IVA.
L’importo minimo dell’investimento deve essere pari o superiore a 3.000,00 Euro IVA esclusa corrispondenti ad un contributo pari a 1.500,00 Euro.

Non è previsto, invece, un tetto massimo di investimento, che viene lasciato alle stime della singola impresa, fermo restando il limite massimo di contributo pari a € 10.000,00.
L’agevolazione sarà accordata alla singola impresa la quale deve descrivere il progetto e definire il valore unitario del contributo.

Documentazione:

  • Visura Camerale aggiornata
  • Preventivi di spesa

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.