fbpx

MARCHE: Grandi progetti di ricerca

HomeGenericoMARCHE: Grandi progetti di ricerca
domotica_pormarche2014-2020_fondo perduto_aggregazioni_ricerca

Contributi a fondo perduto per la realizzazione di progetti di domotica

Tempistica: Le domande possono essere presentate dal 15/03/2019 ed entro il 19/04/2019

Territorio di riferimento: Regione Marche

Oggetto: Sostenere la realizzazione di grandi progetti di ricerca collaborativa di portata strategica per la crescita economica e la competitività del Sistema Marche

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda aggregazioni pubblico private, costituite o costituende, composte da:
– imprese (micro, piccole, medie e grandi ) singole o associate;
– organismi di ricerca e diffusione della conoscenza ;
– Fondazione Cluster Marche di Ancona , quale presidio tecnologico dell’area tematica oggetto della piattaforma;
– altri organismi attivi nelle aree di ricerca sviluppate.
Possono aderire, altresì, anche Enti locali, Istituti di credito ed altri soggetti pubblici a condizione che mettano a disposizione spazi fisici, infrastrutture o risorse per la realizzazione della piattaforma di ricerca collaborativa. Tali soggetti non potranno comunque beneficiare delle agevolazioni.
Le aggregazioni pubblico private proponenti dovranno, inoltre, redigere e presentare un Piano di sviluppo della piattaforma collaborativa di ricerca di durata almeno settennale, con proiezioni economico finanziarie.
Requisiti di ammissibilità delle imprese che costituiscono l’aggregazione:
A. essere iscritte nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) territorialmente competente;
B. avere la sede dell’investimento (sede legale o unità operativa) ubicata nel territorio delle Marche;
C. Settori ammissibili:
• C – ATTIVITA’ MANIFATTURIERE

ECOMUNICAZIONI
– 62. PRODUZIONE DI SOFTWARE, CONSULENZA INFORMATICA E ATTIVITÀ CONNESSE
– 63. ATTIVITÀ DEI SERVIZI D’INFORMAZIONE E ALTRI SERVIZI INFORMATICI
• M – ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE,
limitatamente ai codici:
– 71. ATTIVITÀ DEGLI STUDI DI ARCHITETTURA E D’INGEGNERIA, COLLAUDI ED ANALISI TECNICHE
– 72. RICERCA SCIENTIFICA E SVILUPPO
– 74. ALTRE ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE
Requisiti di ammissibilità degli organismi di ricerca che costituiscono l’aggregazione:
A. avere la sede dell’investimento (sede legale o unità operativa) ubicata nel territorio delle Marche.
B. essere senza scopo di lucro

Progetti finanziabili: Il programma di investimento si focalizzerà sulla realizzazione di un polo di innovazione finalizzato allo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative ad alta intensità di conoscenza nell’ambito della domotica ed, in particolare, nelle aree della sensoristica, dell’integrazione e dell’interoperabilità dei diversi componenti e sottosistemi domotici, con l’obiettivo di migliorare il comfort, la sicurezza e il benessere della persona in tutti gli ambienti di vita.
L’ambito di interesse non è dunque solo quello classico domestico/residenziale, ma potrà includere, in una visione unitaria, anche gli ambienti lavorativi o assistenziali, (fabbriche, scuole, ospedali, etc.), nonché quelli mobili (automobile, yacht e altri mezzi di trasporto pubblico e privato).
Le attività di ricerca dovranno essere rivolte allo sviluppo di soluzioni tecnologiche in grado di interconnettere sensori ed algoritmi finalizzati a monitorare in maniera intelligente l’attività dell’utente secondo il paradigma dell’Environmental Awareness, al fine di realizzare ecosistemi intelligenti capaci di fornire comportamenti adattativi proattivi ai bisogni dell’utente stesso e di garantirne il comfort, la sicurezza e il benessere, assicurando al contempo la sostenibilità energetica ed ambientale.
In questo contesto, le tecnologie abilitanti potranno fare riferimento all’Ambient Intelligence (quali ad esempio: Machine Learning and Deep Learning , Data Analytics, Behavioural Analysis, Face Detection, Affective Computing, Wireless Sensor Network, Interoperable Systems, Advanced Human-Machine Interface, Domestic Robotics, Multimedia Systems, Smart Lighting, Smart Energy Systems e e-Health). Potranno svolgere un ruolo fondamentale per lo sviluppo della piattaforma, le tecnologie Cloud, sia per permettere all’utente di muoversi, in maniera consapevole, all’interno dei diversi ambienti di vita avendo sempre a disposizione i propri servizi, sia per fornire la necessaria potenza computazionale richiesta dagli algoritmi alla base dall’intelligenza del sistema.
Inoltre, in coerenza con le normative europee recentemente introdotte dal General Data Protection Regulation , la protezione e la sicurezza dei dati personali dovranno rappresentare non solo un requisito fondamentale ma dovranno essere parte attiva dello sviluppo tecnologico mediante la proposizione di nuovi modelli e sistemi finalizzati a tale scopo.
Pertanto, saranno ammessi alle agevolazioni gli investimenti materiali ed immateriali che prevedono la realizzazione di:
a) almeno due e massimo tre progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale realizzati nelle tematiche sopra descritte;
b) una infrastruttura volta ad incentivare le attività innovative mediante la condivisione di strutture e lo scambio di conoscenze e competenze tra imprese ed organismi di ricerca;
c) azioni di diffusione e valorizzazione dei risultati dell’attività di ricerca e sviluppo, con particolare riferimento alle imprese di piccole dimensioni, che non dovrà superare il 5% del totale dei costi ammissibili.

Spese ammissibili: Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:
1. Spese di personale
2. Spese per investimenti materiali ed immateriali
3. Spese per consulenze (subcontracting)
4. Spese per materiali
5. Altre spese dirette
6. Spese generali supplementari (d’ufficio e amministrative)
Non verranno considerati ammissibili i costi relativi agli immobili e ai terreni.

Retroattività: No. Il programma di investimento dovrà essere avviato successivamente alla presentazione della domanda e dovrà concludersi entro 36 mesi dalla di avvio.

Agevolazioni: Tipologia di agevolazione: contributo a fondo perduto

LINEE DI ATTIVITA’   

      Reg. 651/2014

TIPOLOGIA SPESE INTENSITA’ DI AIUTO
Micro e Piccole imprese Medie imprese Grandi imprese Organismi di ricerca (no AdS) Fondazione Cluster Marche (no AdS) Altri organismi  attivi nelle aree di ricerca sviluppate
Infrastruttura del polo (Art. 27

cc. 5 e 8)

Spese per il personale 50% 50% 50%  70%  / 50%
Spese per investimenti materiali ed immateriali
Spese generali
(Art. 25

c. 3 lett a)

Spese per il personale 60% 50% 40% 70% / Da definire in base alle caratteristiche dell’Organismo  che verrà costituito
Ricerca industriale e sviluppo sperimentale (art. 25) Spese per il personale 60% 50% 40% 60% / /
Spese per investimenti materiali ed immateriali
Spese per consulenza
Spese per materiali
Altre spese dirette
Spese generali
Diffusione e valorizzazione (no AdS[1]) Spese personale  /  /  /  / 100%  /
Altre spese dirette
Spese generali

[1] Attività non economica in quanto si tratta della diffusione e valorizzazione dei risultati della ricerca a vantaggio dell’intera collettività.

Regime di aiuto: in esenzione

Documentazione:

– Copia atto costitutivo
– Preventivi di spesa

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.

Per conoscere altre opportunità di finanziamento consultate il nostro sito