MARCHE: Voucher alle PMI per l’attivazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro

HomeGenericoMARCHE: Voucher alle PMI per l’attivazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro

Tempistica: Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 08,00 del 9 ottobre 2017 e sino alle ore 18,00 del 31 dicembre 2017.

Territorio di riferimento: Regione Marche – Provincia Ancona

Oggetto: Promuovere l’iscrizione delle imprese nel Registro Nazionale Alternanza Scuola Lavoro e incentivare l’inserimento di giovani studenti, avvicinando le imprese ai percorsi scolastici di alternanza, contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale.

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda:

  • le piccole e medie imprese (PMI), che rispondano ai seguenti requisiti:

a. abbiano la sede legale e/o un’unità operativa nella provincia di Ancona;
b. siano regolarmente iscritte al Registro delle imprese della Camera di Commercio di Ancona, attive ed in regola con il pagamento del diritto annuale, fatta salva la facoltà di regolarizzazione in tempo utile per l’adozione del provvedimento di concessione;
c. siano iscritte nel Registro nazionale alternanza scuola-lavoro: http://scuolalavoro.registroimprese.it

Progetti finanziabili: Sono ammessi alle agevolazioni le attività previste dalle singole convenzioni stipulate fra impresa ed Istituti Scolastici per la realizzazione di percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro a valere per l’anno scolastico 2017/2018

Retroattività: No. I percorsi dovranno essere realizzati a partire dalla data di presentazione della domanda ed entro il 31 agosto 2018.

Agevolazioni: Contributo a fondo perduto a favore dell’impresa ospitante, modulato come segue:

  • € 500,00 per la realizzazione di almeno 1 percorso individuale di alternanza scuola-lavoro;
  • € 100,00 per la realizzazione di ogni ulteriore percorso individuale di alternanza scuola-lavoro, sino ad un massimale di contribuzione pari ad € 1.000,00.

Nel caso di inserimento in azienda di studenti con disabilità certificata ai sensi della Legge 104/92 viene riconosciuto un ulteriore importo una tantum di € 200,00.

Documentazione:

  • Visura camerale aggiornata;
  • Documento di identità, in corso di validità, del titolare o legale rappresentante firmatario della domanda di contributo;
  • Copia della convenzione;
  • Documento d’identità del soggetto ospitato;
  • Copia del registro presenze.

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.