PIEMONTE: POR 2014-2020 Regolamento per la concessione di finanziamenti alle PMI piemontesi garantiti dal fondo “Tranched Cover Piemonte 2017”

HomeGenericoPIEMONTE: POR 2014-2020 Regolamento per la concessione di finanziamenti alle PMI piemontesi garantiti dal fondo “Tranched Cover Piemonte 2017”

Tempistica: Le domande possono essere presentate dal 16/08/2018 al 31/08/2019

Territorio di riferimento: Regione Piemonte

Oggetto: Favorire l’accesso al credito alle PMI piemontesi, mediante la costituzione di un fondo di garanzia a fronte di finanziamenti concessi da parte delle Banche finanziatrici identificate mediante Avviso di Manifestazione di Interesse e che hanno sottoscritto apposito Accordo Convenzionale con Finpiemonte S.p.A.

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le PMI che:
– siano già iscritte al Registro delle Imprese e che abbiano almeno una sede operativa/unità produttiva già operativa/o da rendere operativa in Piemonte;
– abbiano un codice prevalente di attività ammissibile, ai sensi del Regolamento UE n. 1407/2013 (“Regolamento de minimis”);
– siano in regola con gli obblighi contributivi, come risultante da Documento Unico Regolarità Contributivi, elemento essenziale ai fini dell’inserimento del finanziamento nel portafoglio Tranched Cover Piemonte 2017;
– costituite in qualunque forma societaria, anche cooperativa.

Le imprese che intendono beneficiare della garanzia oggetto del Fondo, possono presentare domanda di finanziamento avvalendosi di una delle seguenti Banche aggiudicatarie delle risorse del Fondo stesso:
– UNICREDIT SPA
– MONTE DEI PASCHI DI SIENA SPA
– INTESA SAN PAOLO SPA

Progetti finanziabili: Sono considerati ammissibili alla garanzia del Fondo, i finanziamenti richiesti dalle PMI alle Banche per le seguenti tipologie di intervento:

a. investimenti produttivi e infrastrutturali;

b. sostegno di processi di capitalizzazione aziendale;

c. fabbisogni di capitale circolante, scorte e liquidità.

Sono considerati ammissibili i finanziamenti per le sopraccitate categorie anche qualora finalizzati all’avvio di nuove iniziative imprenditoriali.

Retroattività: No

Agevolazioni: Sono previste due Linee di Intervento e precisamente:
LINEA A
I finanziamenti devono:
– essere di nuova concessione e non collegati ad altri rapporti di finanziamento già in essere tra la Banca e la PMI alla data di delibera della concessione;
– avere una durata minima di 36 mesi e massima di 60 mesi (più eventuale preammortamento ordinario) per investimenti produttivi e infrastrutturali e capitalizzazione aziendale; avere una durata minima di 18 mesi e massima di 36 mesi (oltre eventuale preammortamento ordinario) per fabbisogni di capitale circolante, scorte e liquidità;
– essere chirografari e non assistiti da garanzie reali;
– essere di importo minimo pari a € 10.000 e massimo pari a € 1.000.000. Le operazioni di importo superiore a € 150.000,00 sono assistite solo dalla garanzia pubblica; le operazioni di importo compreso tra € 100.000,00 e € 150.000,00 sono assistite solo dalla garanzia pubblica ed eventualmente anche da quella dei Confidi, a discrezione della Banca;
– essere concessi ad un tasso fisso o variabile inferiore al tasso di mercato, maggiorato di uno spread non superiore (incluse spese e commissioni), a quello indicato per ciascuna classe di merito creditizio, come da offerta economica e foglio informativo della Banca.
LINEA B
I finanziamenti devono:
– essere di nuova concessione e non collegati ad altri rapporti di finanziamento già in essere tra la Banca e la PMI alla data di delibera della concessione;
– avere una durata minima di 36 mesi e massima di 60 mesi (più eventuale preammortamento ordinario) per investimenti produttivi e infrastrutturali e capitalizzazione aziendale; avere una durata minima di 18 mesi e massima di 36 mesi (oltre eventuale preammortamento ordinario) per fabbisogni di capitale circolante, scorte e liquidità;
– essere chirografari e non assistiti da garanzie reali;
– essere di importo minimo pari a € 10.000 e massimo pari a € 1.000.000. Le operazioni di importo compreso tra € 10.000,00 e € 100.000,00 sono assistite sia dalla garanzia pubblica che da quella dei Confidi; le operazioni di importo compreso tra € 100.000,00 e € 150.000,00 sono assistite solo dalla garanzia pubblica o da entrambe , a discrezione della Banca;
– essere concessi ad un tasso fisso o variabile inferiore al tasso di mercato, maggiorato di uno spread non superiore (incluse spese e commissioni), a quello indicato per ciascuna classe di merito creditizio, come da offerta economica e foglio informativo della Banca.
REGIME DI AIUTO: De Minimis

Documentazione:

  • Visura camerale aggiornata
  • per la tipologia di intervento “Investimenti produttivi e infrastrutturali”: un piano di sviluppo aziendale, con evidenza delle finalità perseguite, delle ricadute aziendali e degli investimenti da effettuare;
  • per la tipologia di intervento “Fabbisogni di capitale circolante, scorte, liquidità e capitalizzazione aziendale”: una relazione descrittiva delle motivazioni della richiesta di finanziamento, con l’indicazione dell’utilizzo previsto (circolante, scorte, liquidità, capitalizzazione aziendale).

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.