SICILIA: POR 2014-2020 Miglioramento dell’efficienza energetica nelle PMI

HomeGenericoSICILIA: POR 2014-2020 Miglioramento dell’efficienza energetica nelle PMI

Tempistica: Le domande possono essere presentate dal 9/11/2017 al 8/01/2018

Territorio di riferimento: Regione Sicilia

Oggetto: Incentivare la realizzazione della diagnosi energetiche o l’adozione del sistema di gestione ISO 50001

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le PMI che abbiano tutti i seguenti requisiti alla data di presentazione della domanda:
a) non siano soggetti obbligati ai sensi dell’articolo 8, comma 3, del D.Lgs 102/2014, ovvero non siano iscritte nell’elenco annuale delle imprese energivore istituito presso la Cassa Conguaglio per il settore elettrico ai sensi del decreto interministeriale 5 aprile 2013;
b) abbiano la sede legale e la sede operativa (o le sedi operative) per cui viene chiesto il contributo in Sicilia;
c) mantengano il requisito di cui sopra in sede di pagamento del contributo;
d) siano regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle imprese da almeno 2 anni dalla data di presentazione della domanda di contributo;
e) se si tratta di imprese di servizi, siano costituite sotto forma di società.

Progetti finanziabili: Sono finanziabili interventi relativi alla redazione di diagnosi energetiche e alla adozione del sistema di gestione dell’energia conforme alle norme ISO 50001 comprensivo di diagnosi energetiche.

Spese ammissibili: Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:
Per la redazione di diagnosi energetiche:

  • prestazione eseguita da uno dei soggetti elencati all’art. 8, comma 1, del D.lgs 102/14, ovvero da Società di Servizi Energetici (ESCo), Esperti in Gestione dell’Energia (EGE) o Auditor Energetici, certificati da organismi accreditati

Per l’adozione del sistema di gestione conforme alla norma ISO 50001:

  • certificazione di conformità alla norma ISO 50001, rilasciata da un organismo terzo, indipendente e accreditato ai sensi del Regolamento (CE) n. 765/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio del 9 luglio 2008 o firmatario degli accordi internazionali di mutuo riconoscimento.

In ogni caso non sono ammissibili le spese relative a:
a) realizzazione degli interventi di efficientamento energetico suggeriti dalla diagnosi energetica;
b) sorveglianza e rinnovo della certificazione di conformità alle norme ISO 50001 del sistema di gestione dell’energia;
c) acquisto di terreni, macchinari o beni usati, edifici;
d) acquisto di software e di dispositivi hardware;
e) consulenze per la presentazione della domanda di contributo;
f) servizi per la predisposizione di documentazione diversa dalle diagnosi energetiche o diversa da quella del sistema di gestione dell’energia e relativa certificazione;
g) servizi per la realizzazione di diagnosi energetiche o sistemi di gestione dell’energia per siti produttivi non localizzati nel territorio della regione Sicilia e/o non ammissibili a contributo;
h) servizi per la realizzazione di diagnosi energetiche redatte da soggetti diversi dai soggetti elencati all’art. 8, comma 1 del D.Lgs. 102/2014, ovvero da società di servizi energetici, esperti in gestione dell’energia, auditor energetici, certificati da organismi accreditati ai sensi dell’art. 8, comma 2 del D.Lgs. 102/2014;
i) qualsiasi tipo di attività di personale dipendente dell’impresa richiedente

Retroattività: No

Agevolazioni: Il contributo è finalizzato a coprire il 50% delle spese ammissibili per la realizzazione di diagnosi energetiche o per l’adozione del sistema di gestione dell’energia conforme alle norme ISO 50001 comprensivo di diagnosi energetiche.
Nel caso di richiesta di contributo riguardante l’adozione del sistema di gestione dell’energia conforme alle norme ISO 50001, comprensivo di diagnosi energetiche il contributo è erogabile solo a seguito dell’ottenimento della conformità del sistema di gestione dell’energia alle norme ISO 50001.
L’ammontare del contributo concedibile per ciascuna domanda è pari al:
– 50% delle spese ammissibili, e comunque non superiore ad € 5.000 al netto dell’IVA, per ogni diagnosi energetica;
– 50% delle spese ammissibili, e comunque non superiore ad € 10.000 al netto dell’IVA, per ogni adozione del sistema di gestione ISO 50001 comprensivo di diagnosi energetiche.
Regime di aiuto: de minimis.

Documentazione:

  • Visura camerale aggiornata
  • Piano degli investimenti

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.