VENETO – Provincia Verona: Concessione di Voucher alle Micro Piccole e Medie Imprese per interventi in tema di digitalizzazione

HomeGenericoVENETO – Provincia Verona: Concessione di Voucher alle Micro Piccole e Medie Imprese per interventi in tema di digitalizzazione

Tempistica: Le domande possono essere presentate fino alle ore 21:00 del 16 ottobre 2018.

Territorio di riferimento: Regione Veneto – Provincia Verona

Oggetto: Sostenere economicamente le iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0 implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dai “Punti Impresa Digitale” (PID).

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese (in breve MPMI) aventi sede legale e/o unità locali in provincia di Verona.

Progetti finanziabili: Gli interventi ammessi a voucher dovranno essere riconducibili a:

  • percorsi formativi
  • servizi di consulenza

focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, in attuazione della strategia Impresa 4.0, anche con riferimento all’utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016 n. 232 (ad esempio soluzioni per la manifattura avanzata, manifattura additiva, realtà aumentata e virtual reality, simulazione, integrazione verticale e orizzontale, industria internet e Iot, Cloud, cybersicurezza e business continuity, big data e analytics, sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e/o via internet, sistemi Electronic Data Interchange, geolocalizzazione, sistemi informativi e gestionali, tecnologie per l’in-store customer experience, RFID, barcode, sistemi di tracking, system integration applicata all’automazione dei processi, etc.).
Il percorso formativo dovrà avere una durata minima di 40 ore. Ai fini dell’erogazione del voucher il destinatario dovrà frequentare almeno l’80% del monte ore complessivo.
I voucher formativi possono essere spesi presso:
– Agenzie formative accreditate dalle Regioni;
– Università e Scuole di Alta Formazione italiane in possesso del riconoscimento del MIUR;
– Centri di trasferimento tecnologico su tematiche Impresa 4.0 come definiti dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 22 dicembre 2017.
Il costo minimo del percorso di formazione deve essere di almeno € 300,00.
L’investimento minimo del servizio di consulenza dovrà essere pari ad almeno € 2.000,00.

Spese ammissibili: Sono ammissibili solo i costi direttamente relativi alla fornitura dei servizi di consulenza o formazione, con esclusione delle spese di trasporto, vitto e alloggio, comunicazione e generali sostenute dalle imprese beneficiarie dei voucher.
I servizi di consulenza o formazione non potranno in nessun caso ricomprendere le seguenti attività:
a) assistenza per acquisizione certificazioni (es. ISO, EMAS, ecc.);
b) supporto e assistenza per adeguamenti a norme di legge o di consulenza/assistenza relativa,
in modo preponderante, a tematiche di tipo fiscale, finanziario o giuridico;
c) formazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente.
Sono escluse, altresì, le spese relative all’acquisto di attrezzature, hardware e software.
I fornitori di servizi di consulenza e/o di formazione non possono essere soggetti beneficiari dello stesso intervento in cui si presentano come fornitori

Retroattività: Il percorso formativo e/o il servizio di consulenza devono essere realizzati a partire dal 05/03/2018 e fino al 31/12/2018.

Agevolazioni: Tipologia di agevolazione: voucher
Intensità agevolazione: 50% delle spese ammissibili
Importo massimo concedibile: € 10.000,00.
Qualora l’impresa richiedente risulti iscritta nell’Elenco del “Rating di Legalità” verrà, altresì, riconosciuta una premialità pari ad € 100,00.

Documentazione:

  • Visura camerale aggiornata
  • Preventivi di spesa

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.